Facebook
Google
Youtube
Feed
Italian English French German Spanish

Il Pallio della Carriera

L’odierna rievocazione storica in costume, per le chiare esigenze spettacolari, è ambientata nel periodo di maggiore splendore degli Aldobrandini, in particolare sotto il ducato di Donna Olimpia Aldobrandini recuperando nel contempo i tempi propiziatori della religiosità nei 7 rioni ... Leggi tutto

Calendario Eventi

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Eventi del Pallio Feste Propiziatorie

Hostarie: dal 23 agosto al 3 settembre - 27 agosto chiuso (info)
Sei qui: HomeNewsChi sono i magnifici sette che si contenderanno la Carriera 2017

Chi sono i magnifici sette che si contenderanno la Carriera 2017


I sette cavalieri dei rioni storici alla carriera 2017 hanno tutti una storia in comune, il cavallo. 
In seguito le brevi biografie dei magnifici sette. 

Camicia Mauro Q Mauro Camicia, detto Mauretto, è nato a Velletri il 27 giugno 1974. Residente a  Lariano, fin da piccolo coltiva la sua passione per i cavalli. Il padre, ora in pensione,  ha lavorato a lungo per la F.I.S.E. (FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI) allenando e stando al fianco di numerosi campioni come Raimondo Dinzeo il quale  partecipò alle olimpiadi. Mauro ha vinto numerose gare a livello nazionale e locale e,  dopo essere arrivato in prima posizione alle qualificazioni del Pallio della Carriera di  Carpineto Romano, il 3 settembre sarà uno dei sette cavalieri che si contenderà il  nostro pallio con il rione Jo Laco in sella a Smartina.
Parnetti Niccolò Q   Niccolò Parnetti, detto Schincio, vive ad Arezzo, 16 anni. Da 7 anni si dedica a questa disciplina, a oggi è cavaliere titolare del Rione Olmo Basso della Giostra dei Rioni di Olmo (AR) dove nel 2015 ha vinto la giostra degli esordienti. È cavaliere di riserva della contrada Dragonda di San Secondo Parmense (PR) e a settembre parteciperà alla Giostra della Stella-Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli (FI) e ovviamente al Pallio delle Carriera di Carpineto Romano. Quest'anno ha vinto la prima tappa del campionato giostra all'anello a Mercatino Conca (PU) e partecipa regolarmente alle tappe del campionato Giostre Medioevali di Moie (AN). La sua passione per i cavalli nasce a sua volta dalla passione che il suo Babbo (così lo chiama) gli ha trasmesso soprattutto per le Giostre e i Pallii e le Quintane che lui ha raccolto in una mostra nazionale ("Si dia inizio al Torneamento"). È la prima volta che si cimenta in una gara come il Pallio dove non utilizza una lancia ma un pugnale. È onorato di partecipare al Pallio di Carpineto Romano e gareggiare per il rione San Gnaco, in sella a Nastro Azzuro.
Cretaro Fabrizio Q Fabrizio Cretaro, detto Serta, nato a Colleferro il 29 novembre 1989. Vive attualmente nella sua Segni dove coltiva la sua passione per i cavalli che ha sin da quando era bambino. Ha partecipato numerose volte al Palio di Segni e a quelli delle zone limitrofe. Ha partecipato, tra le altre cose, a diverse gincane da monta e da lavoro con i Butteri e preso parte alle numerose fiere, tra le quali quelle di Roma e di Verona. Erano dieci anni che provava, purtroppo senza successo, alle qualifiche del pallio di Carpineto; quest’anno ce l’ha fatta, arrivando tra l’altro terzo su quaranta cavalieri: ha tutte le possibilità per vincere con il rione jo Moro in sella a Today.
Giuseppe Cappelletti Q Giuseppe Cappelletti, detto Sparviero, nato a Latina il 4 settembre 1983, vive a Norma (Lt). Coltiva la passione per i cavalli sin da bambino. Ha più  volte partecipato alle selezioni per il Pallio della Carriera arrivando primo alle qualifiche e sfiorando la vittoriafinale, con ben quattro anelli, purtroppo  fuori tempo massimo per soli due millesimi. Ci riproverà quest’anno forte del bellissimo risultato delle qualifiche. Correrà per il rione Jo Curso, in sella alla sua bellissima Asia.
De Sbrocchi Armando Q    Armando De Sbrocchi, detto Geronimo, nasce il 6.08.1976 da genitori Artenesi. Ad 11 anni scopre una passione innata per i cavalli e per pagarsi le lezioni di equitazione il fine settimana fa il cameriere. Sempre grazie a questo lavoretto riesce a comprare dopo qualche anno e contro il volere del padre, una cavalla, la quale dopo pochi mesi gli regala un puledro che diventerà con gli anni il suo amico per la vita: Geronimo. Grazie all'affinità con Geronimo, Armando partecipa a numerosi palii e gare nei paesi limitrofi e fuori regione, riscuotendo grande successo: i due nomi diventano sinonimi. Lo scorso anno il suo grande amico Geronimo gli è stato portato via da un vile ladro. Il dolore è stato così forte da scaturire la decisione di lasciare il mondo dell'equitazione e delle gare. A distanza di mesi in onore del suo Geronimo, Armando decide di partecipare proprio alla gara dalla quale avevano iniziato tanti anni fa, qui a Carpineto Romano, il paese che gli ha dato grandi amicizie e grandi affetti tali da decidere di sposarsi proprio in questo Comune. Il vecchio soprannome degli anni passati "l'indiano" diventa "Geronimo" come simbolo di un legame indissolubile ed indimenticabile. Correrà per il rione Sant'Agostino in sella a Camilla.
Coculo Adolfo Q Coculo Adolfo, detto Chiocchiò, 52 anni, ristoratore da tre generazioni del ristorante albergo Chiocchiò. Ha sempre avuto la passione per i cavalli, fin quando 8 anni fa circa, venne per la prima volta a Carpineto e rimase affascinato dal palio della carriera a tal punto che decise di comprarsi un cavallo e iniziare allenarsi. Da lì divenne il suo sport preferito gareggiando in diversi eventi, carpineto per eccellenza, partecipandovi per ben 3 volte su 5 selezioni. Tra le sue vittorie vi sono il palio di Acuto (Fr), una gara a Norma (Lt), due volte a Lariano (Rm), una volta ad Artena (Rm).  Correrà per il rione San Pietro, in sella a Fox.
Rossi Diego Q Diego Rossi, detto Cavallino, nato a Colleferro il 1 gennaio 1992. Vive a Paliano e passa intere giornate nella scuderia di famiglia dove si allena e cura con dedizione la sua passione. Nato con la passione dei cavalli, all’età di 5 anni ha avuto l’occasione di salire per la prima volta in sella da cui non è più sceso. HA vinto nel 2011, 2014, e 2016 il Palio dell’Assunta a Paliano e nel 2017 a Palestrina il Palio di San Gordiano. Era qualche anno che provava a qualificarsi al palio della carriera, ora che ci è riuscito spera di vincerlo. Dedica ogni sua vittoria ad una sua persona cara, che oggi non c’è più alla quale deve tutta la sua vita. Correrà per il rione Jo Casteglio in sella a Golden Ima.